CENTRO INFORMAZIONE E CONSULENZA

(Progetto già attivato nelle scuole superiori di Bergamo)

L’Associazione Minori in Primo Piano Onlus, al fine di favorire l’integrazione scolastica e sociale di minori che vivono situazioni di disagio familiare e per contrastare l’aumento del fenomeno della dispersione scolastica, promuove il progetto C. I.C. 

Esso sarà gestito autonomamente da professionisti che svolgeranno la loro attività nel pieno rispetto del protocollo etico dell’Associazione come descritto nell’art. 8 del proprio statuto.

La Circolare Ministeriale 66/91 individua due funzioni fondamentali per i C.I.C.: offerta d’informazioni agli studenti (per problemi personali, sanità, problemi giuridici, associazioni, tempo libero); offerta di consulenza (per accogliere richieste di studenti in difficoltà o bisognosi di un orientamento nei propri problemi psicologici e sociali).

La Circolare Ministeriale 47/92 puntualizza che le attività del C.I.C. non si limitano all'informazione sui danni derivanti dall'alcolismo, dal tabagismo, dall'uso di sostanze stupefacenti o psicotrope, ma si riferiscono a tutti i problemi a questi correlati; e che lega queste attività alle iniziative degli studenti, definendo specificamente le funzioni dei centri d'informazione (rivolta a: problemi relazionali nella scuola; progettazione di iniziative culturali, sportive, ricreative; organizzazione di modalità di accoglienza dei compagni più giovani; la soluzione di problemi personali, la carriera scolastica, al mondo del lavoro, alle opportunità offerte da norme, istituzioni, agenzie pubbliche e private, italiane e straniere) e consulenza (in grado di recepire richieste di studenti in difficoltà o desiderosi di orientamento per problemi psicologici e sociali).